sabato 4 settembre 2010

... PURCHE' CREDIATE

Ieri condannava il suo compare con i tacchi alti, reo di disgragare la famiglia - a lui tanto cara - col lavoro precario.
Oggi, dopo che nessun insegnante di religione è stato toccato dai tagli alla scuola, cerca di convincere i precari che il posto fisso - tutto sommato - è una cazzatella a cui si può rinunciare senza problemi ... tanto c'è dio che risolve tutto, paga le bollette, i vestiti e le tasse ... magari anche le vacanze d'estate, se abbiamo pregato tutto l'anno !!!

4 commenti:

magocamillo ha detto...

Quando ci libereremo di questa vile razza dannata, sarà sempre troppo tardi.

Blogger ha detto...

Ha sempre delle uscite così popolari "er crucco"...

briccone ha detto...

Essere precari mantiene giovani.
Il personaggio della vignetta per essere precario dal 1902 è bello vispo.

giuditta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.