domenica 25 gennaio 2015

SCELTA RESPONSABILE

Siamo tutti certi 
che il nome del nuovo 
Presidente della Repubblica 
sarà frutto di scelte serie ed equilibrate ...


mercoledì 21 gennaio 2015

MAGIA E REALTA'

Francesco ci ripensa.
Anche i conigli, dopo tutto, ne hanno il diritto.

Vignetta pubblicata per Playboy nel 2006
La storia si ripete.


OCCHIO A COME TI MUOVI !!

Tra preti e conigli non corre buon sangue, 
almeno a giudicare da come il loro capo 
invitai a non imitarli.
Infatti non si è mai visto un coniglio in Vaticano, 
se non nelle cucine.


martedì 20 gennaio 2015

INFANZIA A DUE LIVELLI

Tra le frasi infelici di questi giorni 
- condite con pugni e calci al sedere - 
ne spicca una, particolarmente ripugnante, 
che riguarda i bambini.
La pratica del battesimo 
è la prima violenza a sfondo religioso 
a cui viene sottoposto un neonato, 
iscritto senza consenso ad una religione.
Non a caso, 
la chiesa basa sul numero dei battezzati 
il suo peso nei confronti dello stato italiano, 
laico come tutti sanno solo a parole.



CRISI A DOPPIO SENSO DI MARCIA

Le crisi economiche sono da sempre il pretesto, 
da parte di chi detiene il potere, 
per ricattare i lavoratori e costringerli 
ad accettare condizioni peggiori.
Un fenomeno che il governo 
- invece di contrastare - 
incoraggia con leggi 
sempre a favore degli sfruttatori.


UNA POLITICA ... SINISTRA

C'era una volta la sinistra.


domenica 18 gennaio 2015

CHARLIE E CHARLATANI

Da qualche giorno sono tutti “Charlie”.
Spinti dall’ondata emotiva generata dall’attentato 
alla Redazione di Chairlie Hebdo, milioni di italiani si sono ribattezzati.
Ma quanti in effetti lo sono realmente ?

Quanti sono così “Charlie” da meritarsi tale appellativo ?
Non lo sono certo i politici che, seppure sfacciatamente in contrasto 
con le proprie reali idee, si sono schierati contro ogni bavaglio 
( salvo poi mantenerlo nelle loro leggi ).

Non certo tanti giudici, che in barba al diritto costituzionale 
( e non dico roba da poco ) della libertà di espressione e di satira, 
condannano autori scomodi a pesanti pene.
Meno che mai i preti. Il cui stato non aderisce neanche alla convenzione ONU 
per i diritti umani ed il cui capo ha già specificato 
che si, vabè il diritto d’espressione, ma la religione non si tocca.
E lo stesso dicasi di tante altre categorie, per le quali la religione 
rappresenta il vero ed unico significato: il controllo del popolo.

E questo controllo sembra in buona parte funzionare, 
se quando escono delle vignette sulle assurde contraddizioni 
che la religione dispensa in abbondanza, 
non si raggiunge il gran numero di “mi piace” 
che invece “Charlie” riscuote.
Evidentemente non siamo proprio tutti Charlie.



SE NON E' ZUPPA E' PAN BAGNATO

L'arte di mentire, nascondere, insabbiare, imbrogliare.


sabato 17 gennaio 2015

venerdì 16 gennaio 2015

AMICI COME PRIMA

La Svizzera sgancia il franco dall'Euro.
Per riprendere quota ...


LA VIOLENZA DEL NON VIOLENTO

"Se uno offende mia madre è giusto che gli tiri un pugno".
Strano, però, che a dirlo sia un papa.  
Uno che si professa rappresentante sulla terra 
di quello che invitava a porgere l’altra guancia.
E così con una mano condanna la violenza 
e con l’altra la giustifica.
Libertà vuol dire poter pregare o denigrare un dio.
Un dio non si offenderebbe certo per un infedele che lo insulta 
( tutto sommato la colpa sarebbe sua ad aver creato un blasfemo )
Se il dio non esiste, invece,pace per tutti.

Ma il principio della libertà deve essere un altro: 
che te ne frega di quello che io dico al tuo dio ?   
Pensa a quello che gli dici tu, non a me.
Gli interessi che accompagnano il business ultramiliardario 
della fede sono la vera essenza del problema.
Mettere in discussione una  divinità 
vuol dire spingere la gente a porsi dei problemi, 
a riflettere e quindi scoprire  il trucco. 
Tradotto in parole povere:  
meno potere e soldi che entrano in cassa.
Ed è per questo che c’è chi è pronto 
a gesti estremi pur di impedirlo.
Non a caso le missioni suicide non le compiono i capi, ma i fedeli.


martedì 13 gennaio 2015

CAMBIANO I TEMPI

Se hai paura di quello che viene fuori 
dalla punta di una matita, 
vuol dire che i tuoi principi 
sono molto, molto deboli.


venerdì 9 gennaio 2015

DUE PESI E DUE MISURE

Problema:
un delinquente viene condannato a 4 anni.
Grazie all'indulto ne scampa 3.
I giudici gli concedono l'affidamento 
ai lavori socialmente utili per sei ore a settimana.
Quanta faccia di bronzo occorre 
per chiederne la fine anticipata ?


mercoledì 7 gennaio 2015

IL BUIO DELLA MENTE

Quando la religione si impossessa delle menti 
diventa pericolosa.
E lo sanno da sempre imbroglioni e guerrafondai 
di ogni peso e misura.
Con questa scusa si sono combattute 
le peggiori guerre mai scoppiate al mondo.
Sono stati commessi i più gravi crimini 
e le più orribili torture.
Il credente dovrebbe pensare 
al proprio rapporto con lo spirito, 
non a quello degli altri, 
invece se la fa sotto per una vignetta.


venerdì 2 gennaio 2015

VACANZE ROMANE

E' assurdo che in un momento come questo, 
in cui milioni di persone non trovano lavoro, 
chi lo ha non ne comprenda affatto il valore.