domenica 9 dicembre 2012

IL VESTITO DELLA VERGOGNA

Dopo aver pagato col sangue il minore dei mali possibili 
( leggi: governo Monti ), 
stavamo almeno riguadagnando il rispetto all'estero 
quando ecco ancora lui.
Il nano da baraccone che gioca al cucù 
tra i banchi marci della politica.
E lo spread schizza in alto, 
mentre i nostri sacrifici si vanificano.
Ancora una volta un italiano all'estero è uno 
"spaghetti, madolino e bunga bunga" !!


2 commenti:

Patrizio Barbera ha detto...

spero che gli elettori saapiano dargli un segnale forte,
RIGHT BETWEEN THE EYES

Roberto Mangosi ha detto...

Right between the ass !! :)))